Articoli

La Divina Commedia in mosaico

 

La Commedia in bottega è un progetto nato nel 2017 con l’intento di tradurre in mosaico alcuni versi del Poeta in vista del VII centenario dalla sua morte che si celebrerà a Ravenna nel 2021.

Si ritiene che Dante abbia trascorso alcuni anni, fino alla sua morte, a Ravenna e qui abbia scritto alcuni versi del Purgatorio e del Paradiso. Si suppone che possa essersi ispirato alle preziose decorazioni musive bizantine presenti in città.

Ecco che, insieme alla collaborazione della CNA di Ravenna e del Comune di Ravenna, si è partiti nel 2017 con la rappresentazione de L’Inferno. Si è così creato un percorso guidato attraverso le botteghe artigiane della città che hanno aderito al progetto, tra cui Pixel Mosaici.

 

Le tre fiere  Inferno I, vv.49-51

 

 

Quest’anno, in occasione della VI edizione del Ravenna Mosaico, il Festival Internazionale del Mosaico Contemporaneo, saremo presenti con il Purgatorio.

Pixel Mosaici ha interpretato la Valletta dei Principi, canto VII: ‘…oro e argento fine, cocco e biacca, indaco, legno lucido e sereno, fresco smeraldo…’ ; Dante incontra i poeti negligenti in una valletta ricca di fiori dai colori vivaci, nascosti alla vista di chi li osserva. Per questo motivo si è scelto di ricreare la montagna del Purgatorio con un effetto tridimensionale: a seconda dell’angolazione da cui si osserva l’opera, è possibile o meno scorgere i poeti seduti tra i fiori.

 

La Valletta dei Principi    Purgatorio – VII vv.73-78

 

Alessandra Bollini sarà alla guida del percorso che partirà domenica 6 ottobre alle ore 16.30 dalla Tomba di Dante e accompagnerà i visitatori nei diversi spazi espositivi alla scoperta di un Purgatorio Dantesco in mosaico. La visita si ripeterà domenica 13 e domenica 20 ottobre, le opere saranno comunque visibili per tutta la durata del Festival, dal 6 ottobre al 24 novembre.

La Valletta dei Principi sarà visibile presso il laboratorio Koko Mosaico in centro a Ravenna.

Il prossimo appuntamento sarà nel 2021 con l’ultima cantica, quella del Paradiso, in concomitanza con le celebrazioni per i settecento anni dalla morte del Poeta e con la prossima edizione della Biennale del Mosaico.

Come nasce un mosaico….dietro le quinte

Quando viene commissionato un mosaico la parte della progettazione è la più importante di tutte.

Arriva da me un cliente e mi dice : ‘Vorrei una specchiera per il mio nuovo bagno’.

Benissimo! Da dove cominciamo? Quanto è grande il bagno? Quali sono i colori predominanti? Poi la forma e le dimensioni dello specchio, i materiali, il disegno….insomma ecco che la parte creativa e più bella del mio lavoro inizia!!

Dopo una lunga e accurata chiacchierata con il cliente, finalmente si parte da un’idea, o meglio, da un disegno: i fiori e i colori delle ceramiche islamiche delle moschee turche.

Il modo migliore per rappresentarli è usare gli splendidi colori vivaci degli smalti (vetro specifico per il mosaico) realizzati nelle antiche fornaci di Venezia; piccole e preziose murrine (quei deliziosi fiorellini sempre prodotti nella famosa laguna) e i vetri specchiati, che fanno sì che la luce sia riflessa e la cornice brilli, a seconda della prospettiva da cui si guarda. Per finire, un bel fondo neutro di marmo bianco, misto di Carrara (brillante e zuccherino) e di Trani (bianco latte, più compatto) che metta in risalto solo il disegno principale.

Dopo aver realizzato il disegno, si passa alla preparazione del supporto, la cornice di contenimento e infine al taglio delle tessere.

La parte che mi entusiasma di più è proprio questa: selezionare i colori, mettere sul tavolo tutte le varietà di materiali , cercare le murrine più adatte, i vetri con la giusta tonalità e brillantezza: insomma mi sembra di essere una bambina in un negozio di giocattoli! E poi tagliare minuziosamente e sapientemente tessera per tessera, affinché si incastri perfettamente con le altre fino a creare un movimento fluido, un andamento armonioso.

Adesso che è tutto pronto si può cominciare e l’emozione più forte è quella di veder prendere vita un qualcosa che era solo nella tua testa, che già vedevi ma che adesso puoi anche toccare!

La creatività che diventa tangibile: un’enorme soddisfazione.

E’ per tutto questo che amo il mosaico.

Laboratori di mosaico per bambini- nuovo calendario 2017/2018

Ripartono i laboratori di mosaico per bambini!

Tanti incontri con diverse tematiche per avvicinarsi al mondo del mosaico e giocare con tessere e colori.

I laboratori sono a numero chiuso per cui è consigliata la prenotazione almeno due giorni prima dell’evento.

Ecco tutte le date:

28 ottobre          Halloween

25 novembre     mosaic cartoon

16 dicembre       ispirati dal Natale

20 gennaio         il mosaico antico

10 febbraio       oggi disegno con il mosaico

17 marzo           i grandi pittori ed il mosaico

14 aprile           creiamo con i bottoni

19 maggio         la primavera si avvicina

Per bambini dai 5 agli 11 anni, non è richiesta la presenza dei genitori.

I corsi si svolgeranno il sabato dalle 10.30 alle 12 e dalle 16.30 alle 18.

min 5 – max 10 partecipanti

per info e prenotazioni: Lea 320 1162125