VIII Biennale del Mosaico Contemporaneo

10 Ottobre 2023

Tanti gli eventi che propone la biennale del mosaico contemporaneo quest’anno a Ravenna.

Pixel Mosaici sarà presente alla mostra “Episodi di Mosaico Contemporaneo” che si terrà a Palazzo Rasponi dalle Teste dal 14 ottobre al 14 gennaio.

Sei giovani designer e sei mosaicisti ravennati dialogano e interagiscono nella produzione di nuovi e speciali oggetti destinati all’arredamento degli interni.

Il progetto nasce commissionando a sei designer l’ideazione di oggetti destinati ad essere lavorati a mosaico. I disegni degli autori Arthur Arbesser, Atelier Biagetti, Cara | Davide, Lanzavecchia + Wai e Gio Tirotto, saranno realizzati a mosaico dai laboratori Annafietta, Gruppo Mosaicisti di Marco Santi, Pixel Mosaici in collaborazione con Dimensione Mosaico, Koko Mosaico e Barbara Liverani Studio. Per la produzione dei supporti, stampati in 3D in PLA (una bioplastica ricavata dall’amido di mais) è stata coinvolta l’azienda WASP.

“Episodi di Mosaico contemporaneo” è un progetto a cura di Maria Cristina Didero, sostenuto e organizzato dal Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura e al Mosaico e dal MAR – Museo d’Arte della Città.

DOVE: Palazzo Rasponi dalle Teste

QUANDO: dal 14 ottobre al 14 gennaio; inaugurazione sabato 14 ottobre ore 18.30.

Presso i Chiostri della biblioteca Oriani si terrà la mostra ‘ Racconti di città invisibili’ ispirate all’opera di Italo Calvino e tema centrale del Ravenna Festival a cui noi mosaiciste ci siamo ispirate per la mostra che si è tenuta in luglio Giordania, in occasione del concerto dell’amicizia diretto dal Maestro Muti.

Le Città Invisibili sono città di fantasia, che si immaginano in un dialogo fra Marco Polo, il celebre viaggiatore e mercante di Venezia, e Kublai Kan, l’imperatore dei Tartari.

Si tratta di luoghi a volte desolati, a volte ricchi di genti e mercanzie, città immaginate in lontananza in mezzo alla sabbia, o città di mare, in cui troviamo riferimenti a giardini magnifici, bastimenti, fortezze, animali esotici o meduse.

Questo immaginario ha spinto ognuna delle mosaiciste a trovare una connessione tra l’opera pittorica degli artisti giordani a cui si è scelto di lavorare e le innumerevoli suggestioni suggerite dallo scrittore italiano, creando un ponte visionario tra l’Italia e la Giordania in cui mosaici, pittura e poesia si mescolano in un tutt’uno.

Mostra a cura di Linda Kniffitz e CNA Ravenna.

DOVE: Biblioteca Oriani, via Corrado Ricci, 26

QUANDO: dal 14 ottobre al 2 novembre; inaugurazione sabato 14 ottobre ore 11.00.

VIII Biennale del Mosaico Contemporaneo